Buone feste! Formula 18 Italia

Passano gli anni ma non la voglia di essere con voi a regatare sul nostro mitico F18. Sono rientrato da poco da St.Barth e ancora sento il vento e le onde nella mia testa. L’attesa durante l’inverno alimenta ancora di più la voglia di tornare. Penso ai fortunati di Calambrone, di Pescara, i siciliani (?) e tutti quelli che non staccano… e allora mi viene la voglia di rispondere all’invito di Wiget e uscire a gennaio a Dervio!

Nel frattempo arriva Natale e la fine del 2018, un buon momento per tirare le somme. La partecipazione si mantiene abbastanza stabile con 37 barche iscritte alla Classe. Un calendario ricco di appuntamenti, con Campione e Gaeta le novità del 2018. 10 equipaggi, poi ridotti a 9, si sono presentati sulla linea di partenza all’Europeo Ballene Alegre in Spagna, un gran bell’Europeo con tantissime prove, sole, vento e un mare spettacolare, da non perdere il prossimo anno con i Mondiali!! È stato bello ritrovarsi in tanti Italiani ed il prossimo anno dovremo essere li in massa e con la divisa dell’Italia!
La novità del 2018 è stata l’adozione più diffusa della randa DeckSweeper. Seppur non determinante rispetto alla randa tradizionale in tutte le condizioni, ha permesso agli equipaggi più leggeri di avere, ad esempio, vita facile con i 25-30 nodi di Ballene Alegre. Le manovre con la DS non risultano complicate e la consiglio se state considerando di cambiare vela. Sulla scia dell’adozione della randa DS, all’estero si vedono i primi prototipi di Fiocco DS, immediatamente bocciati perché non in stazza secondo le nostre regole F18. Dal 2018 è anche possibile costruire le barche in epoxy il che permette di rinforzare maggiormente le scasse delle derive, contenendo il peso, e di introdurre l’F18 convertibile in barca volante. Le regate F18 saranno sempre non volanti però ci si potrà cimentare e divertirsi nel volo sostituendo le derive con i foil con una piccola modifica delle scasse.

Il 2019 porterà altre novità. Nella riunione del World Council del 15 dicembre scorso, oltre a votare i Mondiali 2020 di cui avete già ricevuto la notizia dell’assegnazione all’Italia e allo Yachting Club Gaeta, abbiamo discusso di alcune novità tra le quali la possibilità di avere un doppio trampolino, come nel Classe A, che probabilmente non passerà, l’eliminazione delle vele piccole per equipaggi leggeri che potranno utilizzare le vele normali con un peso minimo che passa da 115 a 125kg e la compensazione degli equipaggi sottopeso con il peso della barca che eccede i 180kg. Tutto da ratificare nella riunione del WorldCouncil ai prossimi mondiali 2019.

Chiudo con le congratulazioni a Christian Vettori e Maurizio Stella, Campioni Italiani e vincitori della Ranking List 2018 (che a breve faremo circolare) che hanno dimostrato, non solo nel 2018, di essere l’equipaggio da battere in tutte le condizioni… bravi!!

Non mi resta che augurare a tutti voi un caloroso Natale, un inizio di anno strepitoso, montagne innevate a chi va a sciare e… tanta tanta voglia di regatare ancora insieme l’anno prossimo!

Un grosso grosso abbraccio
Gianni Fantasia
Classe F18 Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.